myVetrina.com concentrato di Valchiavenna e Valtellina

myVetrina
Madesimo, Spunti di Storia
SlittoneSkilift anni '50Grand Albergo MadesimoMadesimo
Prima del '900 il paese di Madesimo, nel comune di Isolato in Vallespluga, era una località di alpeggio; la prima forma di attrazione turistica si manifesta grazie alle fonti termali di Madesimo, preziose acque ferruginose ricche di magnesio che unite all'ambiente, all'aria di montagna diventano richiamo per tutti coloro che dalla pianura venivano, in carrozza, per vivere puri momenti di benessere.

Madesimo è citata più volte dal noto Carducci, il quale usava trascorrere le proprie vacanze, dividendosi tra L'Hotel Cascata, la Villa Adele e frequentando anche le terme presso il Grand Hotel della famiglia De Giacomi (Antonio De Giacomi che istituì la Pro Madesimo per la promozione turistica di Madesimo).

Terme e passeggiate estive avevano dato a Madesimo la buona fama di meta per rigenerarsi già a inizio del '900, ma le abbondanti nevicate non mancavano nei lunghi inverni madesimini e già allora c'era chi si avventurava con gli sci in spalla su per i dossi e poi giù come si poteva.
Fu nel 1910 che in occasione delle gare di sci Madesimo divenne un punto di riferimento anche per gli appassionati dello sci, e la passione era davvero forte se si considera che non c'erano impianti di risalita!!!

La prima forma di tecnologia atta alla risalita era lo slittone trainato a fune: 2 erano gli “impianti”, uno con destinazione Pianello e l'altro per Motta.
Solo nel '48 il primo impianto a fune fù realizzato e gestito da Martinelli e Persenico: si trattava di un skilift che da Madesimo portava alla Colmanetta,( m. 1500 – 2200). Era considerato allora il più lungo d'Europa e da altre zone venivano anche solo per vederlo. ( Impianto poi ceduto a Scaramellini Lorenzo di Madesimo).

In parallelo al crescere di notorietà della stazione sciistica, ci sono i primi investimenti alberghieri di cui degno di nota è quello del Commendator Masserini che ha dato Origine al Hotel Torre. Successivamente lo stesso Masserini investì nella costruzione della funivia che in due tronchi (Madesimo – Cimasole e Cimasole - Groppera) portava in cima al Groppera m.2948 da dove si poteva poi discendere per l'ancor noto canalone.
La “conquista “ del Groppera fu anche motivo di scoperta delle discese verso la Valle di Lei, dove poco dopo viene costruito uno skilift di risalita.

Siamo ormai nei primi anni 60, con l'occasione dei campionati italiani di sci, con ormai diversi impianti di risalita, alberghi nuovi atti a ospitare un turismo sempre più deciso, Madesimo ha una netta affermazione come rinomata località sciistica alpina.

Oggi Madesimo con i suoi 60 km di piste, impianti nuovissimi e tecnologicamente avanzati, nei suoi inverni di nevicate abbondanti soddisfa le aspettative di una vacanza “coi fiocchi” e d'estate resta indiscutibilmente la meta ideale per chi cerca relax, passeggiate e aria fresca di montagna.

Fonte: C.Tedoldi - Agosto 2009  by myVetrina.it per Madesimo.biz
myVetrina
Copyright © 2007-2018 myVetrina | DiegoGiuriani.com | P. IVA 00887200145 | Mappa | Condizioni d'uso | myMail | Realizzazione siti internet Sondrio | Vetrine tematiche | Realizzazione siti internet Lecco |