myVetrina.com concentrato di Valchiavenna e Valtellina

myVetrina
Galateo e Matrimonio
10
In Italia esistono tre tipi di matrimonio:

- il Matrimonio Civile: (celebrato in comune), eseguito dall'Ufficiale di stato civile;
- il Matrimonio Canonico: (solo in chiesa) celebrato davanti al Ministro del culto cattolico;
- il Matrimonio Concordatario: ( prima al comune e poi in chiesa ) celebrato davanti al Ministro del culto cattolico ( Parroco ) ma regolarmente iscritto nei registri di stato civile.


Documenti necessari per il matrimonio civile:

Grazie alla legge Bassanini del 1999 le richieste per i documenti necessari a contrarre matrimonio si sono enormemente semplificate grazie all’autocertificazione.
Per il matrimonio civile occorre che uno dei due fidanzati, circa due mesi prima del matrimonio, si rechi presso l'ufficio del Comune di residenza per firmare un documento (con i dati personali degli sposi), chiedente l'appuntamento per la promessa di matrimonio.
L'ufficio stesso richiederà tutta la documentazione che necessita, dopo di che contatterà personalmente i futuri sposi per fissare con loro la data del giuramento.
Una volta pronti tutti i documenti si potrà procedere ad effettuare il Consenso.
Per questo occorrono un testimone e un genitore (entrambi muniti di un documento di identità valido); in assenza del genitore occorre una copia integrale dell'atto di nascita, rilasciata dal comune di nascita, tale documento si richiede o personalmente o tramite un parente munito di un documento di identità del richiedente.
I testimoni possono essere anche gli stessi che presenzieranno al matrimonio.
Le pubblicazioni verranno esposte per 8 giorni consecutivi alla porta della casa comunale (nei comuni di residenza di entrambi gli sposi); nell'atto saranno indicate le complete generalità degli sposi ed il luogo ove intendono contrarre matrimonio.
La pubblicazione porta a conoscenza tutti della decisione dei due futuri sposi di contrarre matrimonio, questo nel caso in cui qualcuno fosse contrario alle nozze.
Concluse le pubblicazioni gli sposi dopo quattro giorni otterranno il "nulla osta" al matrimonio che per essere valido dovrà essere celebrato entro 180 giorni, pena la decadenza di validità dei certificati.

Documenti occorrenti per il rito religioso:

Per il rito religioso gli sposi dovranno procurarsi oltre ai documenti necessari per il matrimonio civile anche i seguenti documenti:
Certificato di Battesimo: da richiedere nella parrocchia in cui è avvenuto il battesimo.
Certificato di cresima: nel caso in cui sul certificato di battesimo sia menzionata anche la data della cresima non c'è bisogno di un ulteriore documento, se così non fosse, lo si deve richiedere nella parrocchia in cui si è stati cresimati.
Certificato di libero: occorre solo se uno degli sposi o ambedue, dopo il compimento del 16° anno di età, abbiano vissuto almeno un anno in una diocesi diversa da quella dell'attuale domicilio.
Attestato di frequenza del corso matrimoniale: garantisce l'avvenuta frequenza, da parte degli sposi, del corso pre-matrimoniale il quale viene svolto con modalità e frequenza diverse a discrezione delle varie parrocchie.
Una volta ottenuti tutti i documenti, i futuri sposi devono presentarsi nella parrocchia prescelta.
Il parroco predisporrà una serie d'incontri per la preparazione al matrimonio alla fine del quale
dichiarerà il suo consenso alle nozze.
Dopo tale colloquio verranno affisse le pubblicazioni religiose che dovranno
essere visibili per otto giorni presso la Parrocchia ove saranno celebrate le nozze.
Per sposarsi in una chiesa diversa da quella degli sposi occorre il nulla osta ecclesiastico da richiedere al Vicariato.

Galateo, luoghi comuni, usanze centenarie...


-la sposa deve sempre indossare le calze anche in piena estate;
-le invitate dovrebbero indossare vestiti dalle tonalità pastello o in sfumature più decise come ocra, moka, prugna, blu o verde, se proprio non riuscite a separarvi dal vostro tubino nero, sdrammatizzatelo con accessori vivaci.Da evitare il tutto-bianco o il tutto-avorio che spettano in esclusiva alla sposa;
-le fedi devono essere acquistate dallo sposo e date in consegna a un testimone;
- gli indirizzi sulle buste degli inviti e partecipazioni vanno scritti a mano;
- la sposa non può indossare nessun anello o bracciale prima e durante la cerimonia, neanche l'anello di fidanzamento;
- il bouquet deve essere regalato alla sposa dallo sposo;
- lo sposo attende la sposa in piedi alla destra dell'altare, la sposa giunge al braccio sinistro del padre e si accomoda alla sinistra del futuro marito;
- per l'assegnazione dei tavoli bisogna rispettare il grado di parentela degli ospiti.


Curiosità offerta da www.infinityevents.it
myVetrina
Copyright © 2007-2018 myVetrina | DiegoGiuriani.com | P. IVA 00887200145 | Mappa | Condizioni d'uso | myMail | Realizzazione siti internet Sondrio | Vetrine tematiche | Realizzazione siti internet Lecco |