myVetrina.com concentrato di Valchiavenna e Valtellina

La Sorgente Madesimo
La Sorgente Madesimo foto 1
  • via Emet, 12
  • 23024 Madesimo (So)
  • 335 6303920
  • 0343 57033
  • Scrivimi
  • www.legioneretica.it
  • Posizione in Google Map
  • Slide Show
  • MyVetrina
La Sorgente Madesimo foto 2La Sorgente Madesimo foto 3La Sorgente Madesimo foto 4La Sorgente Madesimo foto 5La Sorgente Madesimo foto 6La Sorgente Madesimo foto 7La Sorgente Madesimo foto 8La Sorgente Madesimo foto 9La Sorgente Madesimo foto 10

In una culla di naturale bellezza, contornata da splendide cime ed incantevoli boschi, “La Sorgente a Madesimo” offre ai suoi ospiti una vasta possibilità di svago e divertimenti.
Qui dove il sole ci accompagna per tutta la giornata e il suono di un prezioso ruscello... canta musiche di tempi perduti, si possono degustare i piatti tipici della nostra cucina tradizionale.
Durante il periodo estivo, il profumo dei pascoli rende ancor più magico questo ambiente salutare lontano dalla vita moderna, un posto dove la mente e lo spirito possono ritrovare riposo e nuova energia.
In inverno, raggiungibile anche con gli sci è la meta privilegiata per trascorrere in allegra compagnia il fascino di una vacanza sulla neve.
Siamo forniti di un’accogliente sala panoramica dove è possibile organizzare feste di compleanno e meeting aziendali.

In Vetrina

La Sorgente Madesimo


- >>> NUOVA WEBCAM MADESIMO LA SORGENTE <<<

-
La Montagna da Amare

- Tour Virtuale





Tutti i nostri servizi sono a vostra disposizione pronti ad esaudire ogni vostra richiesta.

A due passi dalla svizzera e a poca distanza da Milano nella “ valle dei larici d’oro”, La Sorgente è il luogo ideale per chi ricerca momenti da ricordare per sempre. 


I nostri piatti

Alla nostra clientela noi offriamo un menù ricco di prodotti tipici delle nostre valli, come i famosi pizzoccheri Valtellinesi e gnocchetti della Valchiavenna.

Nei secondi piatti il profumo della polenta che ben si accompagna alle carni di selvaggina, rendono ancor più piacevole il soggiorno del visitatore che può godere di un paesaggio mozzafiato mentre è seduto comodamente a tavola.

Per chi invece desidera un veloce spuntino, consigliamo la Bresaola “regina delle tavole” acompagnata da altri salumi e formaggi tipici locali naturalmente innaffiati di ottimi vini rossi di Valtellina. 

E non finisce qui...

Inoltre per tutti i nostri clienti ed amici è possibile trovare divertimento nelle varie attività che mettiamo a disposizione, come ad esempio:

- il mini-golf;
- il tiro a segno ad aria compressa;
- le mountain-bike;
- la pesca sportiva alla trota;
- il tiro con l’arco
- il soft-air
- parco giochi per bambini
- ed altro ancora che scoprirete una volta giunti in questo luogo tranquillo completamente immerso nella natura. 



Legione Retica: Giornata di Soft Air [Guerriero Sportivo]

C’era un bambino che correva nei boschi con in testa un vecchio elmetto tedesco, le sue mani stringevano forte un bastone e il suo cuore batteva forte.
Ora quel bambino è cresciuto e ne ha fatta di strada ma l’emozione di quei tempi non si è ancora assopita, lo stesso spirito rivive ogni volta che con gli amici si ritrovano per affrontare nuove “avventure” , lo stesso bosco li accoglie e tutto intorno a loro si trasforma come per una strana magia.
Le stesse piante di allora, gli stessi scenari, …è incredibile come la Natura partecipa a questi giochi di squadra.
Già dalle prime luci dell’alba i suoi pensieri corrono a quello che presto diverrà realtà e mentre indossa la sua mimetica a chiazze e calza gli anfibi i suoi occhi corrono su ogni dettaglio che con cura sa preparare ogni dettaglio deve essere pronto per questa nuova giornata di soft air lo “sport del XXI ° secolo”.
Ad uno ad uno gli amici di questa giornata giungono sorridenti all’appuntamento sfoggiando le nuove attrezzature e larghi sorrisi solcano i loro visi, l’intesa è raggiunta tutto può cominciare.
Sul piazzale il veicolo da trasporto truppe già fa sentire la sua presenza rombando e sbuffando nuvolette di fumo azzurro pronto ad accogliere una dozzina di partecipanti, l’odore acre della benzina si diffonde tutto intorno.
Gli ordini risuonano secchi e severi l’attenzione è già massima , dopo il breefing iniziale le ultime direttive vengono consegnate alle squadre le varie pattuglie si radunano per le ultime strategie da assumere per il raggiungimento dei vari obbiettivi.
Gli ultimi ritardatari corrono all’adunata per la prima fase d’avvicinamento al luogo di eli-imbarco.
L’aria fresca accarezza il viso dei partecipanti mentre da lontano si sente il classico rumore battente di un elicottero in avvicinamento, il rumore diventa assordante e la polvere sollevata spazza via ogni cosa presente che non sia saldamente attaccata al terreno , le pattuglie rimangono ferme per ordine d’imbarco (quattro persone per volta).al segnale convenuto la prima , la pattuglia “Alfa Blu” si avvicina veloce in posizione abbassata pronta a salire a bordo, pochi secondi e il portellone metallico si chiude a fianco dell’ultimo uomo salito.
Di nuovo una grande nuvola di polvere e il gruppetto viene risucchiato a grande velocità, tutti gli occupanti il velivolo sussultano per la forte emozione mentre in lontananza le case e i compagni sfuggono via lasciando alla vista nuovi scenari , l’elicottero sorvola radente un bosco di larici ingialliti dal freddo in autunno, la valle si spalanca sotto di loro mostrando cascate e dirupi mai visti, mentre si cabra di lato una parete di roccia sembra corrergli incontro, si scende ….si sale …
si scivola ancora, una vetta in granito gli sbarra la strada, cercando il sentiero invisibile dell’aquila e scavalcando una sella si volteggia nel cielo quando improvvisamente la cabina si incendia di un sole accecante lasciando sbalorditi gli occupanti ad una vista meravigliosa e sublime come solo la montagna sa dare .
Un’esperienza indimenticabile, un sogno possibile.
Il pilota fa un segno, tutti pronti allo sbarco, l’erba dei pascoli si appiattisce al terreno un piccolo salto e in fila ordinata i softgunner prendono la loro posizione così l’elicottero riprende quota per andare a prelevare la prossima pattuglia.
Ancora coinvolti dalla forte emozione ci si organizza per raggiungere il punto prestabilito ed allestire il campo base, carta topografica e bussola sono ora i nostri più gradi alleati.
Oggi le pattuglie hanno raggiunto il punto di incontro con grande bravura ma è solo l’inizio, suddivisi i ruoli si parte in missione e gli uomini vengono come inghiottiti dalla vegetazione circostante.
L’adrenalina sale e tutto si fa sentire più forte, i sensi si accentuano come d’incanto l’udito sente rumori che normalmente vengono trascurati come in proprio respiro , il vento lontano o il battito del cuore, la vista percepisce ogni piccolo movimento e colore ogni foglia ogni angolo viene accuratamente osservato niente vien trascurato.
Poi d’improvviso il contatto, l’avversario viene individuato e con un pò di fortuna si tenta di prendere una posizione dominante per meglio sfruttare il vantaggio, la sagoma ignara entra ora nel nostro mirino, il pollice controlla ancora una volta la posizione del selettore di tiro dell’arma automatica mentre l’indice sfiora il grilletto ….fuoco…una raffica di piccole sfere visibili all’occhio prendono d’infilata il “nemico” COLPITO !!!… si alza sorride e dichiara .. per lui il game è finito !
Ma la caccia continua e l’obbiettivo primario deve essere assolutamente raggiunto il rumore dello scontro può aver attirato l’attenzione di altri avversari la posizione deve essere abbandonata velocemente e in modo silenzioso come ogni predatore sa fare nel suo ambiente naturale.
Solo alla fine si saprà il vincitore e come ogni bella esperienza sarà un piacere raccontare ogni dettaglio con gli amici “d’avventura “attorno ad un camino pensando e parlando già della prossima sfida pronti a far rivivere quel bambino che dorme dentro ogni uno di noi ! 

Legione Retica

Copyright © 2007-2017 MyVetrina.it | DiegoGiuriani.com | P. IVA 00887200145 | Mappa | Condizioni d'uso | myMail | myPEC | Vetrine tematiche | Realizzazione siti Internet Sondrio |